Connect with us

Editoriali

Analisi Patch Notes 7.2

patchSecondo appuntamento con le patch notes su eSports.gs nel quale parleremo della patch 7.2.

BUFF

Iniziamo trattando della letalità, che in questa patch viene buffata nell’early game.

Questo buff è sicuramente un ottimo incentivo ad usare gli item che forniscono letalità, vista la loro maggiore efficienza.

Il cambiamento porterà al ritorno di campioni che utilizzano questa categoria di item, ad esempio Jayce e Rengar vengono buffati da questo cambiamento, rendendoli ancora più importanti nel meta.

Passiamo poi ai buff riguardanti campioni.

Akali

patch

Un buff allo scaling della ultimate per Akali.

Buff che le fornirà un maggiore burst, soprattutto acquistando item che forniscono potere magico.

Potenziamento necessario dato il nerf alla Gunblade (del quale tratteremo più avanti) che ne diminuisce la possibilità di burstare un avversario in maniera rapida.

Gragas

patch

Il buff a Gragas rappresenta un ottimo miglioramento per lui.

Gragas ha perso importanza nel meta dopo il pesante nerf che ha colpito la sua ultimate.

Il buff all’armor di base gli permette di pulire la jungle in early game con maggiore efficacia e perdendo meno HP, con la nuova passiva il suo sustain è decisamente maggiore, soprattutto per quanto riguarda il mid-late game.

Un buff che sicuramente farà guadagnare posizioni a Gragas nei pick prioritari, ma che potrebbe non essere abbastanza per vederlo così centrale all’interno delle fasi di Pick&Ban.

Lulu

patch

Nonostante il meta attuale prediliga gli AP support, Lulu non è mai riuscita a ritagliarsi uno spazio importante.

Per lei arriva un buff ai danni della passiva e al costo in mana della Q.

Buff che la renderanno molto più presente in lane, migliorando la quantità e l’efficienza del suo poke.

Se prima era vista solamente di rado, ora potremmo vederla più frequentemente.

Master Yi

patch

Master Yi viene buffato.

E  per molti questa sarebbe una notizia sconvolgente già di per se.

Al maestro del Wuju viene fixata la passiva e potenziata la sua W.

Certamente un buff che farà comodo a Master Yi, ma non sembra un buff capace di stravolgere il ruolo o l’utilità di questo champ.

Passiamo ora agli item che vengono buffati.

Chalice of Harmony (e derivati)

patch

Al Calice, che ha perso l’appeal di un tempo, viene aumentato il valore di resistenza magica fornita di 5.

Questo cambiamento va ad influenzare anche gli item che vengono costruiti partendo dal calice, ovvero l’Athene’s Unholy Grail e il Mikael’s Crucible.

Un lieve buff per incentivare all’utilizzo di questo item che al momento giace nel dimenticatoio per la maggiora parte delle partite.

Ardent Censer

patch

La passiva dell’Ardent Censer viene migliorata.

Ora non fornisce statistiche sempre uguali, ma esse scalano con il livello del bersaglio.

Un buon power up per questo item che potrebbe ritrovare spazio nella build path di alcuni support.

Knight’s Vow

patch

Buff molto semplice ed immediato, il costo viene diminuito di 100.

Niente di trascendentale, ma un miglioramento all’efficienza di costo dell’item.

NERF

Dopo aver parlato di buff, passiamo ora ai nerf partendo sempre dai campioni.

Darius

patch

Darius viene limitato nell’early game e viene diminuito il danno della sua Q se non la colpisce correttamente.

Questo nerf lo limiterà nelle prime fasi del gioco, rendendolo meno oppressivo rispetto a quanto lo è stato fino ad ora.

Inoltre la sua Q perde molta efficacia se non la si usa a dovere risultando pressochè inutile.

I cambiamenti non lo faranno di certo scomparire, rimanendo un perfetto bully laner, ma aumentano la possibilità di counterplay durante la lane phase.

Katarina

patch

Altra noxiana, altro nerf.

Lo scaling AD ridotto sulla E di Katarina a prima vista potrebbe sembrare un nerf ininfluente, ma in realtà è un nerf abbastanza pesante.

Uno dei maggiori punti di forza di Katarina è lo scaling ibrido che le permette di sinergizzare alla perfezione con la Gunblade e addirittura di poter itemizzare l’Hexdrinker per migliorare i match up vs AP.

Con questo nerf la sinergia viene diminuita e di conseguenza la forza di Katarina.

Yasuo

patch

Probabilmente il nerf più atteso dalla community.

Nerf che non colpisce in maniera eccessiva l’early game, ma che penalizza soprattutto il midgame spike di Yasuo.

Nerf che colpisce soprattutto le build bruiser di Yasuo, ovvero quelle build che non puntano esclusivamente al danno, ma anche ad itemizzare delle resistenze.

Nerf che in late game risulterà molto meno pesante, dato che lo scaling AD andrà a sopperire ai danni base ridotti.

Andiamo ora a trattare degli item che vengono nerfati, ovvero: Redemption ed Hextech Gunblade.

Redemption

patch

Questo item viene nerfato in buona parte delle sue statistiche.

Viene ridotta la quantità di salute fornita e la cura del suo scudo viene indebolita nell’early game, mentre resta invariata al livello 18.

Per mitigare questi due pesanti nerf viene aumentata la rigenerazione del mana.

Nerf sicuramente necessario per questo item che è passato da item ideale per utility support ad item staple per tutti i support e a volte buildato anche da champion non support (Poppy, Maokai, Nautilus).

Con questo depotenziamento, soprattutto alla sua attiva, rimarrà estremamente utile per gli utility support, ma non potrà più essere abusato da altri champion.

Hextech Gunblade

patch

Alla Gunblade viene nerfato il danno della sua attiva.

Un nerf che diminuisce il burst fornito dall’item, soprattutto nell’early game durante il quale risultavano troppo efficaci.

Veniamo poi al nerf di una delle Keystone masteries più odiate, il Courage of the Colossus.

Courage of the Colossus

patch

Lo scudo fornito dal Colossus viene notevolmente nerfato, sia nella sua durata che nella sua entità.

Un pesante nerf che vedrà diminuire l’utilizzo di questa maestria, che non sarà più ragione di abuso.

Ora ci sarà motivo di scegliere se prendere il Colossus oppure un’altra keystone, cosa che precedentemente non era possibile per l’eccessivo potere di questa keystone.

L’ultimo nerf di questa patch riguarda il Ghost.

Ghost

patch

Il Ghost è stata fino ad ora una delle maestrie più utilizzate.

Il suo enorme impatto e il suo cooldown ridotto ne permettevano un ampio uso, soprattutto nella midlane abbinata con il Flash.

Ora la movement speed fornita non è più istantanea , ma viene aumentata gradualmente in 2 secondi.

Sicuramente vedremo acnora il Ghost utilizzato, ma non con la stessa frequenza avuta fin’ora.

Per terminare la patch ha portato due cambiamenti uno a Nidalee, l’altro all’Eye of Equinox.

Nidalee

patch

Cambiamento sicuramente positivo per Nidalee che è passata da un ban or pick champion a finire nel dimenticatoio nelle ultime patch.

Grazie alla salute base aumentata e alla maggiore guarigione fornita dalla sua E potrà avere un clear di jungle molto più solido ed uscirne con maggiore vita.

Inoltre la nuova W ha un migliore utilizzo non essendo visibile.

Eye of Equinox

patch

Ora l’Equinox fornisce anche cooldown reduction, ma costa 100 gold in più per poter soppesare questo buff.

É possibile vedere l’intera patch, che contiene anche bugfix e la presentazioni di nuove skin tramite il sito ufficiale.

Advertisement

Recent Posts

Categories

Advertisement

More in Editoriali