Connect with us

Editoriali

RedBull Factions, tutti i dettagli della finale

RedBull Factions, una grandiosa avventura

Si è tenuto a Milano venerdì 14 ottobre, il primo torneo in formato 3v3 di League of Legends che sfruttasse effettivamente la lore dei champions, il RedBull Factions.

Redbull factions

Ciò che ha differenziato infatti la competizione da tutte le altre non è stata solo la modalità di gioco inedita per un torneo di questo calibro, ma anche l’uso di campioni che appartenessero alla stessa città o regione di Runeterra.

Redbull Factions

 

I dodici giocatori presenti la sera di venerdì 14 ottobre hanno combattuto per ben 4000 euro di montepremi nel Teatro Principe di Milano,  e dopo una chiara rielaborazione da teatro ad arena genialmente riadattata in modo da fornire postazioni da gaming e maxi schermi per godere di uno dei tornei meglio organizzati ad oggi in Italia.

Il viaggio dei giocatori è iniziato a fine agosto con il primo torneo di qualificazione e sono continuate quasi ogni settimana fino allo scontro finale. I qualifiers non prevedevano l’uso delle fazioni per non appesantire le modalità di torneo ed erano in diretta streaming con casting degli ormai noti Francesco Sarengo Papa  e Lapo Terenas Raspanti , due professionisti del settore che ci hanno fatto assaporare ogni singolo scontro al meglio.

Le squadre che hanno superato i qualifiers sono state otto, di cui ben sette provenienti da squadre ben note a livello nazionale: Team Forge, Next Gaming, iDomina, TeS e Liquid. Giocatori esperti nel 5v5 e solo un team di ragazzi esperti nel 3v3 che non sono riusciti però ad arrivare in finale.

Cliccando sulle singole squadre potete trovare info sui rosters e sui giocatori stessi.

Il RedBull Factions è stato senza alcun dubbio l’evento più spettacolare ad oggi in Italia. Già all’entrata gli ospiti sono stati accolti da un lungo corridoio immerso dalla nebbia e forniti di gadgets a tema RedBull Factions. Ogni parete prevedeva un decoro riguardante League of Legends e sono stati invitati cosplayers per far foto con gli ospiti. Altri invitati della serata sono stati Paolocannone ,  Italian Dog ,  Ckibe, Nero Wolf e LaSabri Gamer, oltre i due casters già citati Terenas e Sarengo.

L’evento è stato trasmesso in streaming e Paolocannone e Italiandog hanno moderato la chat mentre Terenas e Sarengo presentavano l’evento e lo commentavano.

Alla LaSabri Gamer invece il compito di intrattenere il pubblico  e intervistare i protagonisti del torneo.

Ogni squadra all’iscrizione ha scelto diverse fazioni da cui avrebbero scelto i pick, il pubblico in sala e a casa in diretta streaming ha avuto modo di bannare due fazioni tra quelle disponibili ai teams. Inoltre ad incrementare la difficoltà l’impossibilità per i teams di giocare mirror match (quindi giocare la stessa fazione nello stesso match) e non poter giocare nella stessa best of three la stessa fazione!

La prima partita della serata ha visto l’inaspettata vittoria degli iDomina sui Next Gaming. I primi, pur essendo in svantaggio a causa di una sostituzione dell’ultimo minuto per Counter, vittima di problemi personali, con Clap, il capitano dei TeS, che si è comunque comportato egregiamente e si è visto dal risultato. La dichiarazione del toplaner degli iDomina, Gabbo, è stata
-Eravamo di gran lunga superiori, ci aspettavamo la vittoria-  alludendo al fatto che il risultato del match non è mai stato scontato e c’era un grande equilibrio tra i due team.

Redbull factions

Il secondo match ha visto il Team Forge 3v3 contro il team Sushi con la vittoria dei primi come da pronostici in due match a senso unico. Il Team Forge sempre perfetto, ma da citare Vanez che ha giocato pick capaci di offrire sia danni che resistenza agli stessi e che ha permesso di aprire una facile via al nexus avversario.

i-team-forge-soddisfatti-del-risultato

La finalissima disputata tra il team iDomina 3v3 contro Team Forge 3v3 è stato anche questa molto a senso unico: interessante notare che su quattro partite dei forge ieri sera ben tre siano andate sotto i 25 minuti di durata e tutte comunque sotto i 30. Dunque i vincitori del primo Red Bull factions, il team Forge, hanno dato prova di essere preparatissimi perfino nel 3v3, dei veri professionisti del settore.

 

Un particolare ringraziamento a REDBULL per questo fantastico evento, vi lasciamo il link per gli Gli highlights delle finali.

Advertisement

Recent Posts

Categories

Advertisement

More in Editoriali