Connect with us

Editoriali

VGS16 OW: Intervista a Luftwaffe

Al VGS di Napoli il 3 Dicembre abbiamo incontrato Aris, conosciuto con il nick di luftwaffe, attualmente in forza ai NextGaming con il ruolo di tank.

 

luftwaffe

Al centro della pc Aris, aka Luftwaffe

Comincio subito con il domandarti quali sono le tue esperienze personali nel gaming e nel competitivo. 

Ho cominciato a giocare a lol nel 2013 raggiungendo il diamond ma non andando oltre. Dato che sapevo non avrei potuto puntare a qualcosa di più, appena uscito Overwatch ho cominciato a giocare con gli amici. Lì mi son reso conto di poter puntare al competitive e ho trovato un team europeo.

Purtroppo anche lì non ho combinato niente e quindi abbiamo provato a fare un team italiano. Dopo aver ottenuto buoni risultati abbiamo chiesto a NextGaming di unirci alla multigaming ed è così cominciata la nostra avventura.

E da lì come è andata l’avventura? 

Quando giochiamo a casa siamo i più forti in Italia, basti vedere come abbiamo sempre vinto contro quasi tutti. Ma sia in questa LAN che in quella a Milano abbiamo ottenuto il terzo posto, non meritato a mio parere.

In questo torneo siamo partiti puntando al secondo posto dietro i No Heaven, che però si sono presi una pausa e per questo non c’erano oggi ma che a mio parere avrebbero tranquillamente vinto.

Qual è stato il tuo massimo rank in queste ultime due season? 

Il mio picco è stato sopra i 4000, grandmaster.

Qual è il ruolo di Luftwaffe nei Nextgaming? 

Nel team io gioco sempre Reinhardt, il meta da tre season lo richiede sempre fisso.

Per il resto il meta come è cambiato in queste seasons? 

Si è evoluto dal giocare doppio dps (eroi d’attacco, ndr), due tank e due support a giocare tre tank un dps – Soldier 76 solitamente – e due support che spesso sono Zenyatta, Lucio o Ana. Al Dreamhack si è visto anche triplo dps con Reinhardt o al massimo Winston come unico tank, ma non abbiamo ancora provato a giocare con questo schema.

Cosa ne pensi di Soldier 76, recentemente buffato? 

Ora Soldier è molto in meta. Il Nano Boost di Ana che ora non dà più speed conviene darlo a target fermi come appunto Soldier che sparano e basta: questo lo fa diventare davvero troppo forte.

Contro gli Epok oggi abbiamo visto da parte loro nel primo game una comp protect the carry attorno a Bastion, ma siete riusciti a gestirli bene. Un parere sul loro gioco?

Ci siamo gestiti tranquillamente il Bastion, anche se a mio parere non è un bel pick in attacco. Siamo spesso riusciti ad addormentarlo con Ana e a vincere i fight.

Per arrivare a questi livelli quanto vi allenate a settimana e da quanto giocate insieme? 

Giochiamo insieme da metà agosto cinque giorni a settimana la sera un paio d’ore ore.

Avete un coach? 

Nessun coach. Diciamo che abbiamo avuto tre sere un coach ma non ci è stato molto utile. In parte ci ha anche aiutato, però ci ha detto cose che già sapevamo.

Attualmente il gioco è troppo nuovo per avere figure capaci di allenare un team a mio parere.

E invece un mental coach? Hai detto che online siete i più forti ma che in LAN avete problemi 

Sì, ci vorrebbe. Abbiamo giocato bene le prime due partite mentre alla terza siamo arrivati stanchi, non ti so dire perché abbiamo giocato così male. Con un mental coach forse saremmo riusciti a concentrarci e riuscire a vincere come abbiamo fatto stamattina.

Cosa ne pensi del rework di Symmetra? 

Non la abbiamo provata perché eravamo sicuri che fino alla LAN non sarebbe uscita sul server live, però secondo me potrebbe sostituire tranquillamente un support.

E Sombra? 

Secondo me serve un buff per come è ora. Sul PTR l’hanno buffata e può hackerare attraverso gli scudi, quindi se ti trovi scudo contro scudo con i due Reinhardt puoi ultare tranquillamente.

Ad ogni modo non si sa ancora niente su come impatterà il competitive dato che è ancora nel PTR.

Advertisement

Recent Posts

Categories

Advertisement

More in Editoriali