Connect with us

News

Worlds picks: Toplane

Con il mondiale ormai alle spalle, la stagione 2016 che volge al termine e gli SKT che si portano a casa il loro terzo titolo mondiale, il secondo consecutivo, è il momento di andare ad analizzare i maggiori pick di questi mondiali.
Effettueremo un’analisi divisa in 5 articoli con un articolo per ciascun ruolo, partendo con questo articolo riguardante la toplane.

Primo punto da tenere a mente per quanto riguarda il meta dei mondiali è la patch 6.15, ovvero la patch che ha portato i cambiamenti alle torri esterne.
In questa patch sono state cambiate le resistenze delle torri esterne, passando dalla riduzione del 35% di riduzione dei danni nei primi 7 minuti alla riduzione del 50% per i primi 5 minuti, inoltre tale riduzione del danno è stata tolta dalle torri esterne della corsia inferiore e è stato aggiunto il primo sangue delle torri che consente, a chi distrugge la prima torre della partita, una consistente quantità di gold bonus.
Questo importante cambiamento ha portato alla scomparsa del lane swap come strategia dai mondiali e quindi al ritorno alle standard lane 1v1/2v2.
Con l’assenza del lane swap i campioni a cui è stata data maggiore importanza sono quei campioni con una fase di lane molto solida che potessero reggere (o vincere) l’1v1 o il 2v2.

Nella toplane prosegue il trend partito dagli scorsi mondiali in cui abbiamo visto man mano perdere di importanza i pick tank per vedere sempre più prioritizzati i champ che portano danno, infatti vediamo fra i più pickati champ come Jayce, Rumble e Kennen, dei champ totalmente offensivi, poi troviamo Gnar, un bruiser e, unico tank ad aver visto un buon gioco, Poppy.
Andiamo ad analizzare uno per uno questi champion per capire i motivi per cui sono stati così pickati e hanno dominato la toplane, i loro punti di forza e le loro debolezze.

JAYCE (Pick/Ban% : 61% Win%: 57.7%)

Jayce, a seguito del buff ricevuto nella patch 6.17 (la patch precedente a quella dei mondiali la 6.18), si è trovato in una ottima situazione, infatti grazie alla diminuzione dei costi di mana è stata totalmente modificata la sua build.
La “nuova” build non prevede più la tear (con poi l’evoluzione in Manamune/Muramana), ma un rush diretto verso la penetrazione armatura tanto utile ad un personaggio come Jayce, vediamo infatti dare la priorità a item come Youmuu’s Ghostblade e Black Cleaver per poi andare su item più situazionali come Last Whisper (con le sue evoluzioni, Lord Dominik’s Regard/Mortal Reminder), Maw of Malmortious oppure la Bloodthirster.
Grazie a questo nuovo modo di buildare Jayce, non essendo più costretto a dover stackare la tear e potendo itemizzare direttamente statistiche utili, ottiene:

  • una migliore lane phase, dato che la tear non da statistiche utili sin da subito,ma solamente una volta stackata,
  • una maggiore pressure globale, dovuta in maniera diretta alla migliore lane phase che gli permette di prendere un maggiore vantaggio da applicare poi attraverso lo splitpush,
  • un power spike molto più early game.

Questi cambiamenti hanno portato Jayce ad essere il pick più importante ai mondiali, data l’enorme difficoltà ad averlo contro, portandolo ad essere quello con la più alta % di Pick/Ban fra tutti gli altri champion nella toplane.

RUMBLE (Pick/Ban% : 53.2% Win%: 50%)/ KENNEN (Pick/Ban% : 48.1% Win%: 52.2%)

I pick di Rumble e Kennen possono essere considerati simili in quanto a tipologia di pick.
Infatti le loro caratteristiche sono molto simili, entrambi sono due AP toplaner, con una lane phase tranquilla/aggressiva (dipendentemente dal pick che si trovano di fronte) e danno il meglio di loro nei teamfight grazie al loro kit che portano un grande danno/CC ad area e rendono il proprio team non fightabile nelle parti di mappa strette (Es. all’interno della jungle).
Rumble necessità una composizione di team adatta dato che il suo kit porta più danni rispetto a Kennen, ma la sua possibilità di CC è molto limitata, quindi è un ottimo pick in team che hanno già un ottimo engage in altre lane o in jungle (es. Alistar, Olaf, ecc) così da poter piazzare, una volta ingaggiato il team avversario, una ottima ultimate che gli permette di vincere il teamfight da solo.
Kennen è da solo un ottimo engage grazie alla movement speed fornita dalla sua E (Furia Elettrica), unita al suo Flash e alla Hextech Protobelt-01, item fondamentale nella build dello Yordle ninja e può effettuare un ottimo flank al team avversario e piazzare una ulti al centro di esso con conseguente stun ad area (vedi Smeb vs G2).
La più grande debolezza del pick di Kennen è il disengage, infatti lo stun portato dalla sua ultimate non è istantaneo e la sua possibilità di flank e di molto grande, ma anche counterabile dalle molteplici forme di disengage presenti nel gioco (Es. Nami ult, Lee sin kick, ecc).

GNAR (Pick/Ban% : 39% Win%: 38.9%)

Gnar, come tipologia di pick, è molto simile a Rumble/Kennen, ma in versione AD, con meno danni, ma più tank.
Infatti come per i pick precedentemente descritti Gnar ha una lane phase molto safe contro pick difficili da gestire per lui, potendo farmare e sfruttare il range della forma mini, ma nei match up a lui favorevoli Gnar diventa un pick capace di abusare del laner nemico e negargli la possibilità di rimanere bwlla toplane.
Altro punto a favore di Gnar è il teamfight, infatti nella sua forma Mega è capace di portare un quantità di CC e danni capaci di cambiare le sorti del combattimento grazie soprattutto alla sua ultimate (GNAR!).
Grande problema, però è la gestione della furia e della sua trasformazione, se infatti Mega Gnar può avere un impatto devastante nei fight la sua forma mini, invece, risulta molto poco utile nei combattimenti a squadre e quindi lascia delle ottime finestre di tempo al team avversario per poter ingaggiare.
Altro problema per Gnar è il rischio di rimare indietro, perché necessita di almeno un paio di item da danno( Black Cleaver e Frozen Mallet) per essere realmente efficacie al 100%, quindi se messo sotto pressione dal jungler o dal roaming avversario, rischia di rimanere indietro, rimanendo molto pericoloso in teamfight nella sua forma Mega, ma perdendo la sua totale potenzialità.

POPPY (Pick/Ban% : 49.4% Win%: 48.3%)

Poppy è stata il tank più pickato/bannato nella toplane, questo perché come precedentemente detto nel meta attuale si preferiscono toplaner che portano danno, chi più (Jayce) chi meno (Gnar), quindi ci viene spontaneo chiederci il motivo del pick di Poppy.
Il pick di Poppy è un pick che ha due importanti ruoli, il primo è essere un ottimo counter a buona parte degli engage avversari fra i più utilizzati dei mondiali (Alistar, Lee Sin) grazie alla sua W (Presenza Ferrea) e anche un ottimo disengage con la sua ultimate, il secondo ruolo di Poppy è quello di punire gli avversari fuori posizione con la sua E (Carica Eroica) così da garantire un uccisione o almeno l’utilizzo di summoner da parte degli avversari.
Poppy di certo è un ottimo tank mid-late game, ma il suo più grande problema è la gestione della laning phase infatti i pick precedentemente illustrati e il non poco frequente pick di Trundle (utilizzato appositamente come counter di Poppy) contro di lei le rendono le fasi iniziali della partita non molto semplici e non le permettono di scalare come vorrebbe.

Advertisement

Recent Posts

Categories

Advertisement

More in News